Prodi si dimette

Il premier Romano Prodi si è dimesso poche ore fa. Fondamentale la discussione sulla politica estera in corso al Senato, dove la maggioranza non è stata in grado di votare un proprio documento. L’esecutivo così scivola sulla buccia di banana di Vicenza. Ma lo scenario va oltre la logica dei partiti. Esemplare la presa di posizione di Beppe Grillo sul suo sito. Intervento che pubblichgiamo integralmente qui di seguito. Il tutto sembra una comica già vista, come a metà degli anni Novanta quando il primo governo Prodi affrontò un supplizio assai simile a quello di queste ore.

D’Alema aveva avvertito tutti. Se non passava la missione in Afghanistan il Governo non c’era più. Erano mesi che in Senato aspettavano un’occasione del genere. La micromaggioranza è stata battuta. D’Alema porta sfiga. Se ne stanno accorgendo anche i forzadiessini impegnati a fare inceneritori, parcheggi e megadiscariche.
La politica filo Bush non era nel programma dell’Unione. Neppure Vicenzalibanokabul. Che questo Governo debba cadere per aver voluto compiacere il maggior alleato dello psiconano, l’artefice di una guerra ingiustificabile in Iraq, è una presa in giro. Morire per Danzica e cadere per Kabul. L’Afghanistan sarà importante, ma nell’agenda dei problemi del Paese viene al millesimo posto. Provate, cari dipendenti, a chiederlo in un bar o al mercato. Il dipendente presidente Napolitano ha dichiarato appena dopo la manifestazione di 200.000 persone a Vicenza che: “Le manifestazioni di piazza sono legittime, ma è fuorviante farne il sale della democrazia.” Complimenti per il tempismo ungherese.
Avrei capito un Governo battuto sulla riforma elettorale per riconsegnare ai cittadini la possibilità di scegliere il candidato. O strabattuto su una legge per il conflitto di interessi. O frantumato per l’eliminazione delle leggi ad personam. In tutti questi casi avrebbe avuto la mia ammirazione.

da: www.beppegrillo.it

Print Friendly

Disclaimer

Il nostro sito fornisce uno spazio aperto al confronto, dedicato alla discussione libera e dialettica. Per ogni abuso da parte degli utenti la direzione potrà intervenire senza preavviso informando le autorità preposte.

Print Friendly

Novità on-line

La Sberla sbarca sul web. C’è voluto un po’ di tempo, ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Nel corso dei prossimi giorni il sito, organizzato come un blog, si arrichirà di nuove funzioni. Grazie per la fiducia e riscontri positivi indirizzati a nio durnate questi mesi.

Marco Milioni

Print Friendly
Cerca
Calendario
maggio: 2017
L M M G V S D
« Apr    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Archivio
Esenler temizlik şirketleri porno Bakırköy temizlik şirketleri