Equizi Vs. Mattiello

Apprendo dai media locali che sarebbe in corso, o sarebbe avvenuto, un accertamento presso l’Opera Pia Cordellina. Sembra, stando ai primi servizi, che l’operazione compiuta sul campo dalla Guardia di Finanza di Vicenza, abbia nel mirino l’operato di Diego Fontana, segretario dell’opera assistenziale e dominus dell’ufficio decentramento del comune di Vicenza. Sull’amicizia di lungo corso tra Fontana e il sindaco berico del Pd Achille Variati, nel solco della Dc rumoriana, molto si è detto.

LEGGI L’INTERO DISPACCIO

Il vecchio arnese

Leggo divertita che il consigliere comunale di Vicenza Federico Formisano, un vecchio arnese democristiano della cosiddetta prima repubblica, passato dalla corte di Ubaldo Alifuoco a quella di Achille Variati con la destrezza di un’ala sinistra, trova il tempo di perdersi in fantasiose analisi politologiche sul rinnovamento che lo distolgono dalle miserie della sua maggioranza marchiata “pidimenoelle”. Formisano cominci per esempio a chiedere al suo sindaco Variati dove sono finite le promesse di una campagna elettorale del 2008 improntate su trasparenza e regole uguali per tutti: a mo’ di esempio si legga le cronache del caso della banca fantasma.

LEGGI L’INTERO POST SU FRIENDSOFBEPPE.BLOGSPOT.COM

Meetup griffato Equizi: inizio col botto


L’arrivo di Franca Equizi nell’orbita del Movimento a Cinque Stelle fa il botto. Pochi giorni fa aveva fondato un gruppo d’incontro, un meetup. Oggi a mezzodì ne ha dato pubblicamente notizia all’esedra di Campo Marzo, davanti ad un parterre di una cinquantina di persone tra spettatori e telecamere suscitando una discussione animata con alcuni aderenti ad altri meetup che non hanno preso bene l’uscita in solitaria dell’ex consigliere comunale con un passato, troncato nel 2005-2006, col Carroccio e con un presente e un passato recente da attivista della causa civica…
LEGGI L’INTERO SERVIZIO SU VICENZAPIU.COM

Alifuoco l’americano e l’affarone della “sicurezza”

Ubaldo Alifuoco e Mario Giulianati forse, sotto sotto, si sfregano le mani. Il polverone suscitato dallo spostamento del convegno organizzato dalla associazione culturale “11 settembre” che presiedono ha procurato loro di sicuro pubblicità. E ha spaccato la maggioranza e la giunta di Achille Variati, di cui Alifuoco dovrebbe essere sostenitore d’ufficio in quanto militante del Pd, ma di cui in realtà è acerrimo nemico: proprio sul tema dirimente del Dal Molin segue da anni una strada tutta sua, favorevole per esempio, insieme al Pdl, a un centro per la protezione civile dove Variati ha invece confermato il Parco della Pace.

LEGGI L’INTERO SERVIZIO SU NUOVAVICENZA.IT

L’ipocrisia della guerra spacciata per pace

Della guerra si colgono in genere gli aspetti eroici o drammatici. Ma la guerra non è solo potenza: «è anche inganno sottile, nascosto, come a sua volta è l’inganno della politica che deve dettare le condizioni della guerra e fissarne gli scopi». «Perché siamo così ipocriti sulla guerra?» è la domanda posta dal generale di corpo d’armata Fabio Mini nel suo ultimo libro, edito da Chiarelettere, da oggi in libreria. Mini, 69 anni, è stato capo di stato maggiore del Comando Nato per il Sud Europa che, a partire dal gennaio 2001, ha guidato il Comando interforze delle operazioni nei Balcani…

LEGGI L’INTERO CORSIVO SU WWW.CORRIERE.IT

Pd in fibrillazione per la Spv e per il voto a Villaverla

Da una parte Chiara Luisetto, segretaria organizzativa del Pd berico. Dall’altra Massimo Follesa punta di diamante dei democratici nella valle dell’Agno e voce tra le più critiche nei confronti della Pedemontana Veneta: il botta e risposta riportato su Vicenzapiu.com del primo maggio ha mandato in fibrillazione la base del Pd che avrebbe mal digerito «la sordina che qualcuno in alto ha cercato di appiccicare» a Follesa. Al quale sul web come di persona sono giunti da più parti parecchi attestati di solidarietà. Ma la domanda che gira a mezza bocca fra i militanti è un’altra. Chi nella segreteria provinciale ha incaricato la Luisetto di adempiere ad un compito eminentemente politico? Il coordinatore provinciale Federico Ginato la cui segreteria al momento tace? O qualche altra personalità ancora più in alto? Che cosa dicono a riguardo la segreteria regionale e il gruppo in consiglio regionale?

LEGGI L’INTERO SERVIZIO SU VICENZAPIU.COM

Pedemontana Veneta, l’alternativa c’è…

Convenzioni con i privati ancora avvolte nel mistero, sostenibilità economica tutta da verificare, rischi per l’ambiente e, soprattutto, una serie di alternative più economiche e probabilmente più funzionali mai prese seriamente in considerazione. In attesa dei prossimi pronunciamenti del consiglio di stato in programma a giugno, la Strada Pedemontana Veneta continua ad essere fonte di dubbi e preoccupazioni: «Il punto fondamentale è che ci sono una serie di aspetti economici e finanziari che non sono mi stati resi noti», spiega Massimo Follesa, uno degli esponenti del Covepa, il Comitato Veneto per la Pedemontana Alternativa.

LEGGI L’INTERO SERVIZIO SU NUOVAVICENZA.IT

La Pedemontana manda in tilt il Pd

Il libro sulla Pedemontana Veneta manda in tilt le gerarchie del Pd vicentino. Questa sera a Villaverla Marco Milioni e Francesco Celotto avevano in programma un dibattito a nell’ambito di un incontro dedicato al tema della grande infrastruttura organizzato dal gruppo locale del Movimento Cinque Stelle. L’architetto Massimo Follesa, uno dei portavoce del coordinamento dei comitati che si oppongono all’attuale tracciato (il Covepa), come accaduto in molte altre circostanze, era stato cooptato tra i relatori nella sua veste tecnica.

LEGGI L’INTERO SERVIZIO SU VICENZAPIU.COM

Media e cultura, da Thiene all’Italia i nodi restano irrisolti

Da qualche tempo sono divenuto un assiduo lettore di Vicenzapiu.com sebbene da anni io segua la vostra testata in versione cartacea. Dopo una serie di impegni di lavoro che mi hanno tenuto lontano dalla mia Thiene per mesi, mi è capitato di tornare in città proprio in corrispondenza della venuta di Beppe Grillo di ieri. Ora al di là delle questioni politiche sollevate dal comico genovese, colgo l’occasione per una riflessione sui media. Grillo purtroppo ha ragione da vendere quando racconta di una stampa, e di una tv in particolare, che sembrano perdere la bussola rispeto ad una informazione che si descrive sempre seria e corretta.

LEGGI L’INTERO INTERVENTO DI LORIS BERTEZZOLO

Governo di transizione

Come saprete, ultimamente si sono registrati diversi casi di suicidio che qualcuno ha voluto associare all’operato del governo in materia economica. Questa è una correlazione che ci teniamo a respingere, poiché non è nostra abitudine attribuirci meriti che non abbiamo. Sappiamo però cogliere gli spunti che ci provengono dalla società, per trarne strategie utili a salvare l’Italia dallo spettro della Grecia, e traghettarla oltre l’oscura palude della crisi. Ci sono quindi una serie di misure dirette ad agevolare la mobilità in uscita dalla vita che ci sentiamo in dovere di adottare per il bene del paese, alleggerendo il carico sul welfare da tutti coloro che rallentano la marcia.

LEGGI L’INTERO POST SU CARMILLAONLINE.COM

Cerca
Calendario
settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  
Archivio
Esenler temizlik şirketleri porno Bakırköy temizlik şirketleri