Rumors Spv: voci romane, voci pedemontane

rumors and voices(m.m.) Ormai non si contano più le uscite della giunta regionale del Veneto in merito ad una soluzione virtuosa della vicenda Spv. Ma che cosa si staglia all’orizzonte di una delle opere più chiacchierate in tutto il Paese? Dalla capitale giungono alcune indiscrezioni. Secondo le quali la patata bollente potrebbe finire nelle mani di Anas. O almeno questa sarebbe la soluzione gradita ad un pezzo trasversale di establishment. Dire Anas però vuol dire Stato. Ora al di là del contenzioso che gli enti pubblici potrebbero invocare visto lo stallo imposto dal concessionario, ovvero la Sis, va da sè che una opzione del genere farebbe perdere alla stessa Sis una grandissima parte della commessa. Pare che in questo senso sia stato ipotizzato una sorta di accordo in bonis in cui Sis cede la concessione ma il nuovo concessionario, Anas, affidi l’incarico per il completamento dei lavori alla stessa Sis col meccanismo del general contractor affidato proprio Sis. Si tratterebbe però, almeno stando al parere di alcuni altissimi funzionari ministeriali nonché dell’Anac, di una operazione ad altissimo rischio di illiceità, anche sul piano penale. Il tutto mentre da Roma filtrano pure alcune indiscrezioni circa l’inizio di possibili accertamenti sulla Spresiano Montecchio, avviati dalla procura capitolina, specie in riferimento ai controlli messi in campo dai vari ministeri nell’ambito della definizione dell’iter della Pedemontana Veneta. I cui destini potrebbero fatalmente incrociarsi con quelli del referendum costituzionale di dopodomani.

Print Friendly

Lascia un Commento

Cerca
Calendario
dicembre: 2016
L M M G V S D
« Nov   Mar »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
Archivio
Esenler temizlik şirketleri porno Bakırköy temizlik şirketleri